Condividi:

facebook twitter linkedin google email

Installazione di un nuovo impianto di distribuzione di carburanti (ad uso pubblico o privato)

Modalità

L’installazione di un impianto di distribuzione carburanti ad uso pubblico o ad uso privato è subordinata all’ottenimento di apposita autorizzazione rilasciata dal Comune ove ha sede l’impianto di distribuzione. La richiesta di autorizzazione è necessaria in caso di nuovo impianto, di ristrutturazione, di trasferimento e di potenziamento dell’impianto. Le autorizzazioni non sono sottoposte a termine, ma l’art. 1, comma 5 del D.Lgs. n.32/1998 prevede che gli impianti siano sottoposti a verifica sull’idoneità tecnica ogni 15 anni, ai fini della sicurezza sanitaria e ambientale. A seguito della presentazione dell’istanza di autorizzazione, il Comune in base al caso concreto attiva i vari procedimenti (edilizi, prevenzione incendi, ambientali e sanitari) necessari per il rilascio dell’autorizzazione.

A chi rivolgersi

Istruttore Amministrativo Marilena Taroni

Telefono: 0542.603.255

Cellulare:

Fax:

E-mail: marilena.taroni@comune.castelguelfo.bo.it

Profilo: Istruttore Amministrativo

Funzioni: Attività Produttive

close

Modalità di richiesta

La domanda di rilascio dell’autorizzazione va presentata al Comune di Castel Guelfo utilizzando l'apposita modulistica reperibile nel sistema People Suap nella sezione dedicata.
Il servizio Suap on line, creato in adempimento alle norme nazionali e regionali di attuazione dell’art. 38 D.L.112/2008, DPR 160/2010, L.R. 4/2010 permette l’invio della modulistica in forma telematica, nonché in forma cartacea  nei termini stabiliti dalla normativa vigente.

Tempi

L’autorizzazione deve essere rilasciata entro 90 giorni dalla data di presentazione della domanda completa della documentazione necessaria al Suap competente.  Il D.Lgs. n. 32/1998 prevede che il richiedente debba presentare al Comune sede del futuro insediamento, unitamente alla domanda di autorizzazione all’installazione e di ottenimento del permesso di costruire, copia del progetto e relazione tecnica illustrativa dello stesso, corredata da una analitica autocertificazione e da una perizia giurata (redatta da un ingegnere o altro tecnico iscritto all’Albo professionale). L’autorizzazione è altresì subordinata al rispetto delle prescrizioni per la prevenzione antincendio. Decorsi 90 giorni dal ricevimento degli atti, la domanda si considera accolta se non è comunicato al richiedente il diniego. Tale termine è naturalmente destinato protrarsi qualora l’Amministrazione procedente chieda integrazioni o chiarimenti in merito alla documentazione presentata. L’impianto deve essere posto in esercizio entro il termine di 1 anno a decorrere dalla data di notifica del provvedimento autorizzatorio. Esso può essere prorogato, per un massimo di 6 mesi, qualora venga richiesta la proroga almeno 1 mese prima della scadenza. Oltre tale termine possono essere accordate proroghe solo per documentate cause di forza maggiore. Alla conclusione dei lavori l’interessato, contestualmente alla presentazione della comunicazione di fine lavori, deve presentare la richiesta di collaudo da parte dell’apposita Commissione (che viene convocata dal Suap) corredata della documentazione necessaria.
Anagrafica dell'Ente
Comune di Castel Guelfo di Bologna
Via Gramsci 10
40023 Castel Guelfo di Bologna
Tel. 0542/639211- Fax 0542/639222
Email: urp@comune.castelguelfo.bo.it
PEC: comune.castelguelfo@cert.provincia.bo.it
P.Iva: 00529031205 - C.F: 01021480379

Accessibilità
Questo sito, interamente gestito con il CMS i-Plug, è accessibile a tutti gli utenti poiché il codice che lo sostiene è compatibile con le direttive del W3C che definisce gli standard di sviluppo per il web: XHTML1.0 - Mobile friendly

Crediti
La redazione e la gestione di questo sito è a cura dell'URP del Comune di Castel Guelfo. Per inviare segnalazioni:
urp@comune.castelguelfo.bo.it
Pubblicato nel luglio 2012 - Upgrade luglio 2016
Sito realizzato da Punto Triplo

lock Area riservata