Progetto conciliazione vita lavoro – Bando e domanda di iscrizione

I Comuni del Circondario Imolese hanno aderito al Progetto conciliazione Vita Lavoro a sostegno delle famiglie che avranno la necessità di utilizzare servizi estivi per bambini e ragazzi da 3 a 13 anni nel periodo di sospensione estiva delle attività scolastiche.

Enti Gestori
In allegato l’elenco dei centri estivi che potrebbe subire modifiche o integrazioni di nuovi soggetti gestori dovessero aderire al progetto.
Gli aggiornamenti dell’elenco saranno tempestivamente pubblicati.

Modalità
La scelta del campo estivo effettuata in domanda potrà essere modificata solo se:

  • il campo prescelto in domanda per qualsiasi motivo non dovesse essere disponibile (ad es. mancata attivazione del campo, mancanza di posti disponibili);
  • il campo che si desidera frequentare è stato inserito nell’elenco in un momento successivo alla presentazione della domanda.

Iscrizioni
Per aderire al Progetto conciliazione le domande compilate vanno inoltrate entro il 22 giugno 2020 (fa fede la data di arrivo) presso il comune di residenza del minore utilizzando la modulistica allegata.
La documentazione va corredata di copia di un documento di identità in corso di validità.
La graduatoria verrà approvata entro il 30 giugno 2020.
La richiesta di contributo non comporta l’iscrizione al centro estivo prescelto tra quelli iscritti nell’elenco unico circondariale.L’iscrizione al campo estivo deve essere fatta direttamente presso l’Associazione, ente o cooperativa che organizza il campo.

Contributi
Il progetto prevede contributi economici in forma di voucher per la frequenza a questi centri estivi..
Le famiglie aventi diritto potranno beneficiare di un contributo massimo complessivo pari a 336,00 euro a bambino.
Il contributo massimo erogabile pari a 336,00 euro potrà essere riconosciuto per la frequenza:

  • fino 4 settimane nel caso in cui il costo settimanale sia uguale a 84,00 euro;
  • per un numero superiore di settimane nel caso in cui il costo settimanale sia inferiore a 84,00 euro;
  • fino a 3 settimane nel caso in cui il costo settimanale sia superiore a 84 euro; in questo caso il contributo settimanale massimo potrà essere di € 112,00.

Il contributo totale non potrà essere superiore al costo totale di iscrizione, previsto dal soggetto erogatore per il numero complessivo di settimane.

Nel modulo di domanda occorre indicare il numero di settimane per il quale si richiede il contributo; ciascun richiedente non potrà essere ammesso a contributo per un numero di settimane superiore a quello richiesto in domanda anche qualora il costo settimanale del servizio estivo sia inferiore al contributo settimanale massimo previsto.

Requisiti per l’ammissione

  • Residenza del minore nei comuni appartenenti al Circondario Imolese
  • Famiglie con reddito ISEE in corso di validità non superiore a € 28.000,00.
  • L’ISEE deve essere in corso di validità al momento della presentazione; in alternativa, per chi non fosse in possesso di un ISEE 2020, potrà essere utilizzata l’attestazione ISEE 2019
  • Famiglie in cui:
    • o entrambi i genitori (o uno solo, in caso di famiglie mono genitoriali) siano occupati: lavoratori dipendenti, parasubordinati, autonomi o associati; comprese le famiglie nelle quali anche un solo genitore sia in cassa integrazione, mobilità oppure disoccupato che partecipi alle misure di politica attiva del lavoro definite dal Patto di servizio;
    • oppure un solo genitore si trovi in una delle condizioni di cui al punto precedente nel caso di famiglie in cui uno dei due genitori non è occupato in quanto impegnato in modo continuativo in compiti di cura, valutata con riferimento alla presenza di componenti il nucleo familiare con disabilità grave o non autosufficienza, come definiti ai fini ISEE.
  • Iscrizione ad un centro estivo fra quelli contenuti nell’elenco circondariale dei soggetti gestori’ oppure iscrizione ad un centro estivo di un altro Comune/Distretto della Regione Emilia-Romagna che ha aderito al sopra citato “Progetto per la conciliazione vita-lavoro”.
  • Aver effettivamente frequentato almeno un giorno nella settimana di riferimento per cui si richiede il contributo, presso il centro estivo prescelto iscritto nell’elenco unico circondariale allegato.

Cumulo contributi
Si potrà accedere al contributo Progetto Conciliazione vita-lavoro anche nel caso in cui si benefici, per il medesimo campo estivo, di contributi erogati da altri soggetti pubblici e/o privati nonché di specifiche agevolazioni previste dall’ente locale.
Condizioni necessarie:

  • la somma dei contributi per lo stesso servizio, costituita dal contributo di cui al presente avviso e di eventuali altri contributi/agevolazioni pubbliche e/o private, non deve essere superiore al costo totale di iscrizione;
  • che sia dichiarato in domanda il valore dell’ulteriore contributo ricevuto per il medesimo servizio;
  • che siano comprovabili le condizioni di cui ai punti precedenti.

Inoltro delle domande – scadenze

Le domande incomplete non saranno accolte.

Allegati

Vai ad inizio pagina