ZONA ARANCIONE SCURO DA GIOVEDI’ 25 FEBBRAIO PER TUTTI I COMUNI DELL’AUSL DI IMOLA E QUELLI CONFINANTI IN PROVINCIA DI RAVENNA – ORDINANZA SINDACALE N. 7 IN VIGORE DAL 26 FEBBRAIO

Ordinanza della Regione per circoscrivere e contenere la crescita del contagio. Stop spostamenti anche all’interno dei comuni, attività didattica a distanza al 100% per le scuole, in presenza i servizi educativi 0-3 e le scuole d’infanzia. Stop attività ricreative e eventi sportivi. Nulla cambia per le attività economiche consentite in zona arancione

La misura  riguarda tutti i Comuni che fanno capo all’Ausl di Imola – e quindi Imola, Castel San Pietro, Medicina, Mordano, Castel Guelfo, Dozza, Casalfiumanese, Fontanelice, Borgo Tossignano, Castel del Rio -, e quelli confinanti di Bagnara di Romagna, Conselice, Massa Lombarda e Riolo Terme, in provincia di Ravenna, che ricadono nel territorio dell’Ausl Romagna.

Le limitazioni

  • VIETATI gli spostamenti, sia nello stesso comune che verso comuni limitrofi, ad eccezione di quelli motivati da comprovate esigenze lavorative, situazioni di necessità (come acquisto di beni) o motivi di salute; consentito, invece, il rientro presso il proprio domicilio, abitazione o residenza.
  • VIETATI gli spostamenti verso le abitazioni private e quelli dai Comuni con popolazione non superiore a 5.000 abitanti previsti e disciplinati dall’art. 2 del decreto-legge n. 15 del 23 febbraio 2021
  • SVOLGIMENTO in presenza delle sole attività dei Servizi educativi 0-3 anni e Scuole dell’Infanzia, mentre le attività didattiche per le scuole di ogni ordine e grado si svolgeranno a distanza al 100%.
  • SOSPESI gli eventi e le competizioni organizzati dagli enti di promozione sportiva, così come l’attività sportiva svolta nei centri sportivi all’aperto. Resterà consentito lo svolgimento di attività sportiva solo in forma individuale ed esclusivamente all’aperto. Possibile svolgere individualmente attività motoria in prossimità della propria abitazione, purché comunque nel rispetto della distanza di almeno un metro da ogni altra persona e con obbligo di utilizzo di dispositivi di protezione delle vie respiratorie.
  • SOSPESE le attività culturali e ricreative dei musei e degli altri istituti e luoghi della cultura di cui all’art. 101 del codice dei beni culturali e del paesaggio ad eccezione delle biblioteche dove i relativi servizi sono offerti su prenotazione, fermo restando il rispetto delle misure di contenimento dell’emergenza epidemica;
  • CONSENTITE le attività economiche, per le quali rimangono in vigore le disposizioni nazionali in vigore per la Zona arancione, compresi le attività di servizio alla persona.Previsto l’incremento di tracciamento e screening sulla popolazione:

https://www.regione.emilia-romagna.it/coronavirus

https://www.ausl.imola.bo.it/covidnews

 

Con Ordinanza Sindacale n. 7 del 25.02.2021, in vigore dal 26 febbraio, sono state previste ulteriori misure per la prevenzione e gestione dell’Emergenza Epidemiologica:

1. le attività commerciali mercatali in aree pubbliche sono consentite a condizione che i posteggi utilizzati per la vendita siano perimetrate con strutture idonee a consentire un accesso contingentato, e a condizione che venga garantito il rispetto delle misure di contenimento del contagio attraverso la vigilanza, anche rispetto al tempo di permanenza nell’area mercatale limitato all’acquisto dei beni;

2. nelle gallerie commerciali è consentito l’accesso a condizione che venga garantito il controllo sul contingentamento e il divieto di assembramento da parte di personale dedicato;

3. la chiusura – con divieto di accesso per chiunque- dei giardini e aree verdi comunali, di seguito elencati:
– Parco “Bambinopoli” di via 2 giugno
– Parco di via Gramsci 24

 

 

Vai ad inizio pagina