Servizi extra-scolastici: transizione al sistema di pagampento PagoPA

Gentili genitori,
stiamo gradualmente portando a termine la transizione al sistema di pagamento PagoPa.

In questi giorni vi trasmetteremo i primi avvisi di pagamento relativi alle fatture di mensa e trasporto per il mese di febbraio, comprensivi anche di eventuali residui negativi dei borsellini mensa e/o trasporto al 31/01/22.
Gli avvisi di pagamento saranno recapitati alle famiglie via mail e saranno consultabili sul portale dei servizi scolastici alla sezione Comunicazioni. Ogni servizio avrà il suo avviso di pagamento.

Il documento, allegato alla mail che riceverete, ha le caratteristiche proprie del sistema di pagamento PagoPa, quindi contiene un codice QR e un codice avviso che lo identifica. Entrambi consentono di procedere al pagamento nelle modalità previste dal sistema PagoPa e pertanto per procedere al pagamento è necessario avere a disposizione l’avviso di pagamento.

Dettagli dell’avviso: cosa si paga? Nell’ultima parte dell’avviso troverete il dettaglio dell’importo che si va a pagare: numero pasti effettivamente consumati e/o quota mensile per il servizio trasporto relativi al mese di riferimento riportato in avviso. Solo negli avvisi del mese di febbraio troverete una voce di costo relativa al residuo tessera rilevato al 31/01/22, SOLO SE NEGATIVO.
In caso di residuo positivo, l’importo totale della fattura di febbraio tiene conto del credito e viene calcolato per differenza. Se le rette del mese di febbraio non esauriscono il credito residuo al 31/01/22, non verrà emessa alcuna fattura poiché il credito risulta sufficiente a coprirle. L’eventuale importo ancora restante verrà poi scalato dalla fattura di marzo 2022.

L’avviso consente di pagare sul sito/app del vostro Istituto Bancario/Postale, direttamente dalla pagina dedicata del Comune di Castel Guelfo (a breve disponibile) o con i tradizionali metodi di pagamento come: Banca, Posta, Ricevitoria, Tabaccaio, Bancomat, Supermercato (questi ultimi metodi prevedono anche il pagamento in contante) . Non è pertanto più possibile utilizzare le precedenti modalità di pagamento (bonifico, Pos presso Urp del Comune, versamento in Tesoreria).

Si ricorda che tutte le modalità di pagamento citate prevedono l’addebito di una commissione variabile in base all’operatore e alle modalità prescelte dall’utente. Tali commissioni non sono introdotte dall’Amministrazione Comunale, ma sono connaturate al sistema PagoPa che tutta la Pubblica Amministrazione è tenuta ad adottare.
Vi invitiamo a consultare il sito ufficiale di PagoPa per ulteriori informazioni in merito (https://www.pagopa.gov.it/ ).

Vai ad inizio pagina