Progetto Conciliazione vita-lavoro 2022: Pubblicato l’avviso pubblico dei soggetti gestori di centri estivi

Anche quest’anno la Regione Emilia Romagna, con propria delibera n 598 del 21/04/2022, ha dato il via al “Progetto conciliazione vita-lavoro”, annualità 2022.

Finanziato con le risorse del Fondo Sociale Europeo, il progetto è promosso dalla Regione per sostenere l’accesso alle attività estive da parte degli alunni delle scuole dell’infanzia, primaria e secondaria di primo grado, nel periodo di sospensione estiva delle attività scolastiche.

Pre-requisito per l’approvazione del bando rivolto alle famiglie è la raccolta delle candidature dei gestori di centri estivi che intendono essere inseriti nell’elenco circondariale dei centri aderenti al “Progetto conciliazione vita-lavoro”.

Questa iscrizione costituisce, per gli enti gestori, un passaggio importante, perché le famiglie che scelgono i corsi estivi proposti dai gestori iscritti al suddetto elenco potranno beneficiare dei contributi previsti dalla Regione nell’ambito del “Progetto per la conciliazione vita-lavoro 2022”

Le candidature dovranno pervenire, utilizzando il modulo allegato, entro le ore 12:00 del 23 maggio 2022 (farà fede la data di arrivo) presso il Comune in cui l’ente gestore ha la propria sede legale. Gli enti gestori non aventi sede legale nel Circondario Imolese dovranno presentare la propria candidatura presso il comune in cui si trova la sede operativa del servizio estivo con cui intendono aderire al progetto di conciliazione.

Le domande dovranno essere presentate con le seguenti modalità:

  • mediante posta elettronica certificata: comune.castelguelfo@cert.provincia.bo.it;
  • mediante consegna a mano presso Comune di Castel Guelfo di Bologna – Servizio URP – Via Gramsci, 10, nei seguenti orari: da lunedì al venerdì dalle 9.00 alle 12.30;
  • mediante posta indirizzata a: Comune di Castel Guelfo di Bologna – via A. Gramsci n. 10 – 40023 Castel Guelfo di Bologna (Bologna);

Alla documentazione debitamente sottoscritta deve essere allegata copia fotostatica leggibile di un documento di identità in corso di validità.

I requisiti per l’ammissione sono specificati nel punto 2 dell’avviso allegato.

Il Comune, completata la verifica delle dichiarazioni rese in relazione ai requisiti di partecipazione ed effettuata una valutazione sull’adeguatezza dei progetti presentati, trasmetterà al Comune di Imola (quale ente capofila), l’elenco degli operatori selezionati.

L’elenco unico circondariale sarà pubblicato sul sito istituzionale, in modo tale da permettere alle famiglie che intendono fruire del contributo regionale, di conoscere quali sono i gestori privati presso i quali è possibile utilizzare il contributo ed iscrivere presso tali centri estivi i propri figli.

Vai ad inizio pagina