Modalità

E’ una dichiarazione che l’interessato redige e sottoscrive nel proprio interesse su stati, fatti e qualità personali e che utilizza nei rapporti con la Pubblica Amministrazione e con i gestori di pubblici servizi. Nel rapporto con un soggetto privato il ricorso all’autocertificazione è rimesso alla discrezionalità di quest’ultimo.
Il 1° gennaio 2012 sono entrate in vigore le nuove disposizioni in materia di certificati e di dichiarazioni sostitutive, di cui l’art. 15 della legge 12 novembre 2011 n.183. A decorrere da tale data i certificati avranno pertanto la validità solo nei rapporti tra privati, mentre le Amministrazioni Pubbliche non potranno più chiedere o accettare i certificati, che dovranno essere sempre sostituiti da autocertificazioni.
Le norme sull’autocertificazione si applicano ai cittadini italiani e dell’Unione Europea, nonché ai cittadini extracomunitari regolarmente soggiornanti in Italia limitatamente ai dati verificabili o certificabili in Italia da soggetti pubblici.

La possibilità di avvalersi dell’autocertificazione non è mai ammessa per i certificati medici, sanitari, veterinari, di origine, di conformità CE, marchi o brevetti.

A chi rivolgersi

Maria Cristina Lucchese

Telefono: 0542/639 210
E-mail: mariacristina.lucchese@comune.castelguelfo.bo.it


Costi a carico dell’utente

L’autocertificazione ha lo stesso valore dei certificati e nessun costo, inoltre non è necessaria l’autenticazione della firma.

Sanzioni

Nel caso vengano riscontrate dichiarazioni mendaci, la falsità negli atti e l’uso di atti falsi sono puniti ai sensi del codice penale e delle leggi speciali in materia (art.76 DPR 445/2000). Il dichiarante inoltre decade dai benefici eventualmente conseguiti grazie a provvedimenti basati su dichiarazioni non veritiere.

Normativa di riferimento

T.U. DPR 28/12/2000 n. 445

Modulistica

Autocertificazione