Il PUG viene definito dalla Legge Regionale n° 24 del 2017 dell’Emilia-Romagna che introduce alcuni obiettivi di assoluta novità:

  • contenere il consumo del suolo, inteso quale bene comune e risorsa non rinnovabile; il suolo, con le infrastrutture verdi, svolge funzioni importanti per l’ambiente urbano e produce i servizi eco-sistemici indispensabili per la prevenzione del dissesto idrogeologico e la mitigazione e l’adattamento ai cambiamenti climatici;
  • favorire la rigenerazione urbana dei territori urbanizzati e il miglioramento della qualità urbana ed edilizia, con particolare riguardo alle condizioni di vivibilità delle aree urbane anche in termini di qualità ambientale ed ecologica. Con la rigenerazione urbana la legge indica chiaramente l’obiettivo di riqualificare la città esistente, di sviluppare i servizi per la vita delle popolazioni e di coinvolgere le comunità locali nelle scelte di trasformazione;
  • tutelare e valorizzare il territorio nelle sue caratteristiche ambientali e paesaggistiche favorevoli al benessere umano e alla conservazione della biodiversità e di habitat naturali.

Un Piano unico per tutti i comuni del Circondario

La tutela ambientale e lo sviluppo economico-produttivo devono essere perseguiti nel quadro di una pianificazione unitaria di area vasta.

Per questo, si ritiene sia fondamentale che, a partire dall’ufficio di Piano previsto dalla L.R. 24/2017, il Circondario si doti di una strumentazione urbanistica unica per tutto il territorio.

Piano Urbanistico Generale – Piano Urbanistico Generale (nuovocircondarioimolese.it)

Assunzione del PUG

La Giunta Comunale, con atto n. 114 del 21/11/2023, a norma dell’articolo 45 comma 2 della L.R. n. 24/2017, ha assunto la proposta di Piano Urbanistico Generale completa di tutti gli elaborati costitutivi, ed ha disposto la comunicazione dell’assunzione di tale proposta di piano all’organo consiliare.

Gli elaborati costituenti il PUG (in formato .PDF) sono disponibili al seguente link: https://www.nuovocircondarioimolese.it/pug/documenti/assunzione

A partire dal 06 dicembre 2023 sarà possibile presentare osservazioni al Piano, attraverso l’apposita modulistica disponibile al seguente link: https://www.nuovocircondarioimolese.it/pug/osservazioni

La scadenza per la presentazione delle osservazioni è il 05 febbraio 2024. Le osservazioni saranno poi valutate nella fase di Controdeduzione.

Subito dopo le festività natalizie si terrà un incontro pubblico di presentazione della proposta di Piano e si svolgeranno alcuni laboratori partecipativi di approfondimento della Strategia del PUG, declinata sui contesti locali. Per gli Ordini Professionali saranno organizzati incontri specifici di illustrazione della Disciplina del PUG. Il calendario degli incontri sarà pubblicato sul sito dei Comuni e del Nuovo Circondario Imolese e comunicato tramite i canali social.

pug proroga 21 marzo

Prorogata la scadenza delle Osservazioni al 20 febbraio 2024

Le Giunte dei dieci Comuni del Nuovo Circondario Imolese, a seguito dell’atto di indirizzo assunto dalla Giunta del Nuovo Circondario Imolese in data 23 gennaio, stanno assumendo gli atti per formalizzare la proroga al 20 febbraio 2024 per la scadenza per la presentazione delle Osservazioni alla proposta di PUG.

La proroga vuole consentire la maggiore partecipazione dei soggetti interessati alla formazione del nuovo strumento urbanistico e acquisire in maniera più completa e puntuale tutte le Osservazioni che cittadini, enti e professionisti vorranno inviare. Il PUG è infatti uno strumento completamente nuovo rispetto ai Piani vigenti e richiede per la sua piena comprensione un impegno importante in termini di analisi degli elaborati, delle norme e della cartografia.

Prorogata la scadenza per presentare le Osservazioni al 21 marzo 2024

Le Giunte dei dieci Comuni del Nuovo Circondario Imolese, a seguito dell’atto di indirizzo assunto dalla Giunta NCI in data 13 febbraio, stanno assumendo gli atti per formalizzare la proroga al 21 marzo 2024 per la scadenza per la presentazione delle Osservazioni alla proposta di PUG.

Fra gennaio e le prime due settimane di febbraio si sono svolti sul territorio sei incontri, di cui tre aperti ai cittadini, due agli ordini professionali e uno con le associazioni agricole, che hanno visto in totale la partecipazione di oltre 500 persone, fra cittadini, professionisti e rappresentanti del mondo agricolo.

Il Nuovo Piano Urbanistico Generale è lo strumento che disegna il futuro del territorio per i prossimi anni e rappresenta una grande novità rispetto alla precedente strumentazione urbanistica (PSC-RUE e POC). I dieci Comuni del Nuovo Circondario Imolese hanno intrapreso un percorso congiunto per la redazione del Piano, che ha visto coinvolti tutti i tecnici dei Comuni e professionisti esterni e che è durato due anni, consapevoli delle interconnessioni economiche, infrastrutturali e ambientali che caratterizzano il territorio.

L’assunzione del Piano, il cui deposito è avvenuto il 6 dicembre, ha dato avvio ad una fase importante in cui tutti i cittadini, Enti e professionisti del territorio hanno la possibilità di presentare osservazioni contribuendo a migliorare e perfezionare lo strumento. Proprio per la strategicità dello strumento e per consentire a tutti coloro che vogliono conoscere lo strumento e dare un proprio contributo concreto, i Sindaci e le Giunte dei 10 Comuni, nel pieno rispetto della normativa regionale, stanno approvando in questi giorni una proroga dei tempi per presentare le Osservazioni al 21 marzo 2024, anche in risposta alle richieste di professionisti e associazioni impegnati nella disamina dei documenti del PUG.

L’Osservazione scritta può essere presentata da tutti, anche singoli cittadini, utilizzando l’apposita modulistica e seguendo le istruzioni disponibili sul sito del PUG, nella sezione Osservazioni.

Per ulteriori informazioni è possibile consultare la pagina dedicata alla partecipazione sul sito del PUG.

DOMANDE FREQUENTI E RISPOSTE

L’Ufficio di Piano risponde

Tutte le domande raccolte agli incontri del Piano o via e-mail saranno pubblicate in una pagina del sito del Nuovo Circondario Imolese dedicato al PUG con le relative risposte, via via che saranno elaborate e processate dall’Ufficio di Piano.

Domande e risposte sono organizzate nel report per argomenti e sono in costante aggiornamento. Per il rispetto della normativa sulla privacy, non verrà pubblicato il nome di chi formula la domanda. Link alla pagina dedicata.


Segnalazione di refuso nel testo dell’elaborato “D1 – DISCIPLINA DI PIANO”

Decreto n. 1307/2023 del Nuovo Circondario Imolese – Proposta di Piano Urbanistico Generale (PUG) dei 10 comuni del Nuovo circondario imolese. Disciplina di salvaguardia.

Accordi Operativi

In questa sezione sono pubblicati gli elaborati tecnici relativi agli Accordi Operativi di cui all’art. 38 della Legge regionale n. 24/2017, avviati ai sensi dell’art. 4 della medesima legge (periodo transitorio).

FASE 1: Proposta – In conformità a quanto stabilito dall’art. 38, comma 6, della LR 24/2017 si provvede, in questa sezione, per mero obbligo procedurale, alla pubblicazione delle proposte di “accordo operativo” presentate. Le proposte pubblicate in questa sezione non sono ancora state sottoposte alla procedura istruttoria ed autorizzativa prescritta dall’art. 38 della LR 24/2017.

FASE 2: Deposito e istruttoria – In conformità a quanto stabilito dall’art. 38, commi 8 e 9 della LR 24/2017, dopo la valutazione da parte della Giunta Comunale, si provvede al deposito ed alla pubblicazione (per 60 giorni consecutivi) della proposta di accordo sul sito web del Comune e sul Bollettino ufficiale della Regione Emilia Romagna (BURERT), al fine di consentire a chiunque di prenderne visione e di presentare eventuali osservazioni. Contestualmente la proposta di accordo operativo viene inviata al Comitato Urbanistico Metropolitano e agli enti competenti ai sensi dell’art. 38 comma 9 LR 24/2017 e per l’espletamento delle procedure ivi previste.

FASE 3: Approvazione – Al termine del deposito, acquisiti tutti i pareri sopra descritti, la procedura di approvazione della proposta di accordo operativo si conclude ai sensi del comma 12 art. 38 della LR 24/2017, con l’autorizzazione del Consiglio Comunale alla stipula dell’accordo ai sensi dell’art. 11, comma 4-bis, della Legge 241/1990.

Accordo Operativo  ambito ANS_C2.1  ai sensi dell’art. 38 della L.R. 24/2017 – Capoluogo

Accordi di Programma in variante ai piani

In questa sezione sono pubblicati gli elaborati tecnici relativi agli Accordi di Programma di cui all’art. 60 della Legge regionale n. 24/2017.

Proposta Accordo di Programma  ambiti ASP_A5a e ASP_AN2.2  ai sensi dell’art. 60 della L.R. 24/2017 – Loc. Poggio Piccolo

In adempimento all’art. 60, comma 9, L.R. 24/2017 si comunica l’avvenuta conclusione dell’Accordo di Programma in oggetto con Decreto del Sindaco Metropolitano n. 22 del 20/10/2023 nelle modalità previste dall’art. 60, comma 8, L.R. 24/2017.

Si comunica che il Decreto del Sindaco Metropolitano, corredato della copia integrale dell’Accordo di Programma è pubblicato sul sito web del Comune di Castel Guelfo di Bologna nella Sezione “Amministrazione trasparente/Pianificazione e Governo del territorio” ai sensi dell’art. 39, comma 3, D.Lgs. n. 33/2013.

Decreto Del Sindaco Metropolitano N. 22 Del 20 10 2023

Il Decreto del Sindaco Metropolitano produce i sui effetti dal 22/11/2023 data di pubblicazione sul BURERT dell’avviso di avvenuta conclusione dell’Accordo di Programma.

n.325-del-22.11.2023-periodico-Parte-Seconda_BURERT

Piani Urbanistici Attuativi

Ai sensi dell’art. 4 comma 7 della LR 15/2013 e dell’art.39 del D.lgs. 33/2013, di seguito si pubblicano i piani attuativi e/o loro varianti.

Variante al Piano Particolareggiato di Iniziativa Privata denominato “C8” relativo all’Ambito residenziale di RUE AUC_B7 e AUC_B7* ubicato nel Capoluogo.

La documentazione progettuale è consultabile e scaricabile al link:

https://mail.nuovocircondarioimolese.it/service/extension/drive/link/ATW5HTPVTFG2Z6ORXSUFOIATUBHYA7QVU62AEQFL